La Scurcio

Il museo etnografico "La Misun d'en bot"

Il Museo | La Scurcio

Stacks Image 366
Stacks Image 374

Il museo rappresenta e illustra gli oggetti della vita quotidiana legati alla casa, all’agricoltura, alla pastorizia, alle varie professioni e all’emigrazione. Il museo, completamente privato, raccoglie circa 1500 pezzi autentici, che provengono esclusivamente dalle borgate del vallone di Unerzio.
Si trova in un ex fienile ed è strutturato su due piani.

Nella sala a piano terra si trovano soprattutto gli attrezzi del lavoro: l’angolo del fabbro, il deschetto del calzolaio, il bancone del falegname, le grandi seghe dei boscaioli, gli utensili per la lavorazione del latte.



Stacks Image 118
Al piano superiore, in due sale, gran parte dello spazio è occupato dall’arredamento di una tipica casa di montagna: la camera da letto con la culla dei bambini, i vecchi scaldaletto, una piccola libreria con vecchi testi scolastici; la cucina con il camino, il tavolo, paioli di rame più volte rattoppati. Ci sono inoltre gli attrezzi agricoli; l’angolo con i fucili e il materiale occorrente per la caccia; gli sci, le racchette, gli scarponi e tutto ciò che si utilizzava per andar sulla neve; le trappole per la cattura degli animali ( topi, volpi, faine); il ventilabro e gli oggetti della cantina per il vino e per il bucato.
Abbiamo anche collocato sotto il portico della Chiesa un portfolio con vecchie fotografie degli abitanti del Vallone.